I BTS non scherzano più, non l’hanno mai fatto e il remix di ‘Mic Drop’ di Steve Aoki ne è la prova. Preparatevi all’impatto.

I Bangtan Boys hanno debuttato nel 2013, partiti come underdogs della scena, ora sono l’act k-pop più richiesto e famoso al mondo.

Se non vivete su marte, avrete sicuramente già sentito parlare dei BTS.
Sette ragazzi che dalla fine del 2016 stanno spaccando tutto, ma veramente tutto. Ed è fighissimo. Finalmente il mondo non vede il K-Pop come qualcosa di distante dalla musica “”””normale””””. Perché?
Ora ve lo spiego.

Vi ricordate di PSY e della sua Gangnam Style? Una delle più grandi international hit recenti? Video super visualizzato, la si sentiva ovunque. Magliette, cover del cellulare, apparizioni a eventi random. Una canzone del cazzo, diventata totalmente a caso un fenomeno pop mondiale.
Ma, un piccolo ma grande MA, faceva ridere.
Dava un idea sbagliata del K-Pop, della sua immagine e delle sue caratteristiche fondamentali. Le persone più che incuriosirsi, si limitavano a ballarla e prendere per il culo il ciccione del video.

Finalmente, l’anno scorso i BTS hanno pubblicato ‘Wings’ aka l’album più venduto dell’anno in Corea totalizzando ben 1.500.000 copie. Poca roba, ne?
Beh, la roba veramente top è che il disco ha debuttato anche in America, alla #26 della Billboard Hot 200. Beh, da li a poco i ragazzi hanno fatto di tutto. Numeri pazzeschi su Spotify, video, vinto un billboard music award e via dicendo.
Stanno avendo successo, quello vero. Non le try hardate di BoA, Girls’ Generation, Wonder Girls o Se7en.

Il 18 Settembre, i guys hanno pubblicato il nuovo album ‘Love Yourself: Her’.
Ovviamente ha spaccato ovunque. Tipo che è diventato il primo album K-Pop a chartare in Inghilterra ed ora è pure quello ad aver debuttato più in alto nella Billboard Hot 200 in USA, alla #7 raga. Non so se capite quanto è alto per degli act che fino a ieri non si sapeva nemmeno chi fossero. Almeno, voi non lo sapevate.

Beh, nel disco oltre a una produzione dei ‘The Chainsmokers’ e un singolo potentissimo ‘DNA’, che hanno anche portato sul palco degli American Music Awards (si, altro primato, sono stati il primo act k-pop a farlo), ci sono diverse tracce interessati, tipo ‘Mic Drop’. Ecco, Steve Aoki l’ha remixata e nella versione disponibile online, c’è pure Desiigner che rappa. Quello di Panda.  Slayed? Si. Guardate.

Ovviamente questo è un palese pompino (passatemi il termine) al mercato internazionale, ma bomba. Perchè?

I ragazzi non hanno optato per un remix totalmente in lingua inglese, video stile americanata pazzesca e tutti i convenevoli del caso. Hanno solamente modificato qualche frase e stop. Sono K-Pop in ogni movimento, parola, azione.
Non vogliono cambiare per piacere alle masse, ed è proprio questa la loro forza.
Sono fedeli al loro sound e immagine, che stanno evolvendo, ma mai distruggendo.

Sono pazzeschi.
Ciao ragazzi, scusatemi per queste righe infinite ma qualcuno dovrà pur istruirivi.
Byee.
Si, ovvio vi lascio con la mia prefe, ‘Fire’.

Scrivi la tua