Negli ultimi anni mi sono chiesto un botto di volte cosa ci troviate tutti in questa Jess Glynne. Il nuovo singolo ‘I’ll Be There’ che suona esattamente come tutta la sua roba vecchia, é mortalmente noioso e non dice assolutamente nulla.

Queste cantanti perbeniste finte powerhouse non le ho mai tollerate e lei ne é l’esempio più lampante. Sciatta, banale e piace a tutti. Vorrei farvi una inceptionata e modificarvi i gusti musicali.

Posso capire che vi piaccia ‘Take Me Home’, é carina, posso concedervi in playlist ‘Don’t Be So Hard On Me’, ma stop. Basta. Sta tipa é sempre uguale, identica, precisa precisa in ogni canzone. Quest’emozione che si sparge come acqua ovunque in modo troppo prepotente, sempre sulla verge del pianto quasi, disperata e speranzosa. Jess Glynne ferma.
Amo, cambia disco. Probabilmente venderai pure, é questo che boh.
Ma voi, con che musica andate in giro mi chiedo io.
Cioé guardate pure il video, non ha nulla di nuovo. Non c’é nulla che faccia presupporre una nuova era, un cambiamento, un’evoluzione. Niente, ferma, fissa. Tanto piace così. AAAAAH.
Con questa domanda esistenziale, vi lascio a ‘I’ll Be There’.
BBBBBBAAAAAH.
Sentitela e chiudete Youtube alla fine del primo ritornello, tanto è tutta the same old story.
Besos.

Scrivi la tua