Metti la produzione di RedOne, non cambiare hair style, fatti sponsorizzare da Beats e Ava cita una canzone famosissima e prendi tanti ballerini e metti un sound 2010. Bellissimo. No, scherzavo: non lo è per niente.

Citare un meme dell’anno scorso è super attuale parlando di Ava Max, un’artista che è in giro da meno di due anni e già mi ha stufato da secoli. Vi spiego perchè.

Il nuovo singolo di Ava Max ‘Kings & Queens’ è il primo assaggio dell’album di debutto della cantante americana, previsto per quest’anno.
Dopo la hittina ‘Sweet But Psycho’ e un pò di singoli random e una pubblicità per la 500, sembra si senta pronta (e l’etichetta glielo stia permettendo) a pubblicare il disco.
Il brano è una banger electro pop dancefloor ready, 2010 andante, che mette lyrics estremamente noiose su dinamiche pseudo regali ispirate come dice lei a Game Of Thrones su una produzione di RedOne e Cirkut. Tema empowerment nel più becero e scontato dei modi. Diciamo che se tutti fossimo in una stanza e dovessimo scrivere un testo per una canzone con questo titolo, forse faremmo di meglio.

Produzione timeless, ma non senza tempo, proprio che il tempo non lo conta neanche. Questa roba puzza di vecchio, non profuma. Non è un piacevole ricordo delle prime produzioni di Gaga, alla Kelly Rowland EDM andante, ma sembra un omaggio al secondo album di Kat Deluna, pubblicato solo in Belgio e non vi sto nemmeno a dire perchè. Che poi tutto sto amore per RedOne mai l’ho capito specialmente nel 2020. Ha fatto magie conn Gaga e J.Lo back then, ma è palese che sia un producer versatile zero e che vuole VIVERE di quel sound e quelle produzioni, ma amore sono passati dieci anni aggiornati! Oppure, fai corsi di music production online come Timbaland. Con tutto il rispetto, amore e gratitudine che ho per Timbo, uno dei miei all time fave producers.

Comunque l’immagine di Ava è legata a questo taglio di capelli scalato aberrante, ultra riconoscibile e mega trademarkoso, unico… ma anche perchè chi cazzo si sognerebbe mai di farselo, su dai. Ma nemmeno il peggior villain Marvel userebbe na roba del genere, forse Psylocke. Oh madre che nerd sono.
Il video della canzone è mega cringe, concept forse carino ma con un budget del genere sembra più un vorrei ma non posso, come tutto il concerto K-12 di Melanie Martinez, aww rabbrividisco al ricordo. Poi chi si fa sponsorizzare ancora OGGI da Beats?

Avrei voluto parlarvi di cosa penso di Ava overall, parlarvi di tutti i suoi singoli ma come sempre poi mi prendo e ora mi è partito il nervo e ho scritto solo di sto singolo nuovo, ma tanto il succo si capisce.
Generica, noiosa, look terribili, finta pop disruptor, vocalmente bravissima ma non comunica alcun tipo di emozione mentre canta.

Discografici, non farà mai una hit così. Cancellate il disco, chiudetela in studio con produttori più forti, non ha personalità, ne ha bisogno. Vuole fare electro pop, spendete due cash e datele Max Martin, Ryan Lewis, Shellback e i The Neptunes. Rimettetela a posto con sto sto doppio taglio, zaaam via. Non funziona questo sentimento di nostalgia alle sonorità 2010. Così zero proprio.

Ok ho finito,

Baci.

Scrivi la tua